A seguire le 5 cose da fare nell’organizzazione di un addio al nubilato, e le 5 cose da evitare!

  1. Prepara un grazioso kit per l’intero gruppo, come un costume da bagno coordinato o un simpatico “hangover kit”, potete trovare ogni cosa sul mio grande amico Amazon!
  2. Prenotate tavoli sia al ristorante che in qualche club, nessuna decisione deve esser casuale o presa all’ultimo minuto
  3. Trovate uno spogliarellista anche se la festeggiata dice di non volerlo!
  4. Non deve essere per forza volgare, sarà però divertente ricordare la vostra amica imbarazzata di fronte al ballerino.
  5. Fate giochi di gruppo, magari alcolici!
  6. So che il tempo delle scuole è finito ma potrebbe esser divertente tornare teenager e parlare di ragazzi con uno shot di vodka in mano! Le mie amiche avevano preparato alcune domande sulla mia relazione e avevano anche ottenuto le risposte da mio marito. E si, il matrimonio resiste.
  7. Organizzate un momento dedicato alla bellezza: cetrioli per sgonfiare gli occhi e una buona maschera per il viso. Giusto un momento di relax tra un impegno e l’atro.
  8. NON stressate la futura sposa!
  9. NON parlatele dei problemi relativi all’organizzazione spoilerando le varie sorprese! La tentazione sarà forte ma provate a resistere!
  10. Non siate indecise, date la vostra opinione liberamente!
  11. Non litigate tra di vo, un litigio fra donne? Davvero?
  12. Non lasciate la testimone di nozze sola ad organizzare l’intera festa, cooperate per la vostra sposa! Lei apprezzerà l’amore extra.

QUI QUELLO CHE E’ ACCADUTO AL MIO ADDIO AL NUBILATO

Il mio addio al nubilato è stato lo scorso weekend in Costa Smeralda con 10 delle mie ragazze preferite.

A dire il vero, Mykonos sarebbe stato il luogo ideale per festeggiare e brindare tutta la notte, tuttavia considerando le mie attuali condizioni di salute, quel posto avrebbe comportato una tentazione troppo forte… quindi ci siamo compromesse in Sardegna.

E questi sono proprio i compromessi di cui parlo!!!

Potete notare la mia tristezza… !!!!

Tutto è iniziato riservando un tavolo per 11 ragazze a Porto Cervo lo scorso venerdì, solo all’arrivo alle 10 di sera ho realizzato di aver prenotato in tutt’altro posto (ancora non ho scoperto dove).

Fortuna vuole che conoscessi il proprietario del locale, il quale ci ha riservato un trattamento favoloso.

Durante la serata mi sono concessa due bicchieri in più di quanto previsto… anche meglio di Mykonos!

Abbiamo mangiato pasta e bevuto del buon Vermentino (il vino tipico sardo), fumato dell’Hookah, e ballato e…. in fine mi hanno sorpresa con una bottiglia di champagne servita da un ragazzo a dorso nudo, ciò che io chiamo uguaglianza di genere!I

Il giorno 2 mi sono svegliata con l’immenso desiderio di bere litri d’acqua.

Intorno alle 11, tutte le mie amiche riunite in piscina mi hanno invitato a sedermi sulla sedia… non appena è iniziata la musica ho capito cosa sarebbe accaduto! Ciò che non sapevo era che le vicine di casa ci spiavano da sopra incoraggiando il ballerino (due donne i cui nipoti potevano avere almeno 11 anni) creando un imbarazzo generale, ballerino incluso.

In seguito, le mie amiche hanno sollevato alcune lamentele (lo stripper troppo timido non aveva ballato ma richiedeva comunque il cache tipico della Costa Smeralda!) il povero ragazzo aveva quasi pianto!

Mi spiace per lui, ma ha contribuito a creare una bella storia…. Ragazze “gangster” che fanno piangere lo spogliarellista!

Il party si è concluso al “Phi Beach” un club veramente figo sulla spiaggia con vista sul tramonto….

Causa stanchezza, ho abbandonato la serata piuttosto presto, le mie amiche però hanno trovato la serata favolosa!

Spero vi sia piaciuta questa piccola storia!

XX Lisa

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *