A seguire le 5 cose da fare nell’organizzazione di un addio al nubilato, e le 5 cose da evitare!

  1. Prepara un grazioso kit per l’intero gruppo, come un costume da bagno coordinato o un simpatico “hangover kit”, potete trovare ogni cosa sul mio grande amico Amazon!
  2. Prenotate tavoli sia al ristorante che in qualche club, nessuna decisione deve esser casuale o presa all’ultimo minuto
  3. Trovate uno spogliarellista anche se la festeggiata dice di non volerlo!
  4. Non deve essere per forza volgare, sarà però divertente ricordare la vostra amica imbarazzata di fronte al ballerino.
  5. Fate giochi di gruppo, magari alcolici!
  6. So che il tempo delle scuole è finito ma potrebbe esser divertente tornare teenager e parlare di ragazzi con uno shot di vodka in mano! Le mie amiche avevano preparato alcune domande sulla mia relazione e avevano anche ottenuto le risposte da mio marito. E si, il matrimonio resiste.
  7. Organizzate un momento dedicato alla bellezza: cetrioli per sgonfiare gli occhi e una buona maschera per il viso. Giusto un momento di relax tra un impegno e l’atro.
  8. NON stressate la futura sposa!
  9. NON parlatele dei problemi relativi all’organizzazione spoilerando le varie sorprese! La tentazione sarà forte ma provate a resistere!
  10. Non siate indecise, date la vostra opinione liberamente!
  11. Non litigate tra di vo, un litigio fra donne? Davvero?
  12. Non lasciate la testimone di nozze sola ad organizzare l’intera festa, cooperate per la vostra sposa! Lei apprezzerà l’amore extra.

QUI QUELLO CHE E’ ACCADUTO AL MIO ADDIO AL NUBILATO

Il mio addio al nubilato è stato lo scorso weekend in Costa Smeralda con 10 delle mie ragazze preferite.

A dire il vero, Mykonos sarebbe stato il luogo ideale per festeggiare e brindare tutta la notte, tuttavia considerando le mie attuali condizioni di salute, quel posto avrebbe comportato una tentazione troppo forte… quindi ci siamo compromesse in Sardegna.

E questi sono proprio i compromessi di cui parlo!!!

Potete notare la mia tristezza… !!!!

Tutto è iniziato riservando un tavolo per 11 ragazze a Porto Cervo lo scorso venerdì, solo all’arrivo alle 10 di sera ho realizzato di aver prenotato in tutt’altro posto (ancora non ho scoperto dove).

Fortuna vuole che conoscessi il proprietario del locale, il quale ci ha riservato un trattamento favoloso.

Durante la serata mi sono concessa due bicchieri in più di quanto previsto… anche meglio di Mykonos!

Abbiamo mangiato pasta e bevuto del buon Vermentino (il vino tipico sardo), fumato dell’Hookah, e ballato e…. in fine mi hanno sorpresa con una bottiglia di champagne servita da un ragazzo a dorso nudo, ciò che io chiamo uguaglianza di genere!I

Il giorno 2 mi sono svegliata con l’immenso desiderio di bere litri d’acqua.

Intorno alle 11, tutte le mie amiche riunite in piscina mi hanno invitato a sedermi sulla sedia… non appena è iniziata la musica ho capito cosa sarebbe accaduto! Ciò che non sapevo era che le vicine di casa ci spiavano da sopra incoraggiando il ballerino (due donne i cui nipoti potevano avere almeno 11 anni) creando un imbarazzo generale, ballerino incluso.

In seguito, le mie amiche hanno sollevato alcune lamentele (lo stripper troppo timido non aveva ballato ma richiedeva comunque il cache tipico della Costa Smeralda!) il povero ragazzo aveva quasi pianto!

Mi spiace per lui, ma ha contribuito a creare una bella storia…. Ragazze “gangster” che fanno piangere lo spogliarellista!

Il party si è concluso al “Phi Beach” un club veramente figo sulla spiaggia con vista sul tramonto….

Causa stanchezza, ho abbandonato la serata piuttosto presto, le mie amiche però hanno trovato la serata favolosa!

Spero vi sia piaciuta questa piccola storia!

XX Lisa

So che siamo nel 2018 e mi spiace proporvi un post su una ragazza che ha bisogno di imparare come stabilire dei sani confini nelle relazioni interpersonali, avrei preferito non doverlo fare.

E se qualcuno pensa che non sia un problema da trattare, sono contenta per voi perché siete circondati da donne fortunate e consapevoli, almeno credo!

Dirò comunque la mia opinione.

Nelle ultime due settimane ho avuto conversazioni profonde ed illuminanti con alcuni amici che mi hanno fatto realizzare quanta merda continuiamo ad accettare senza far valere noi stessi, dai nostri partner, dai nostri amici esigenti e respingenti, e perfino da sconosciuti.

E lo posso confermare con certezza perché è stato un problema per gran parte della mia vita. Ora non più.

Ho preso così tanti schiaffi in faccia (metaforicamente) da non riuscire neppure a contarli.

Qui un esempio:

La scorsa settimana ero in coda ed una donna si lamentava rumorosamente, dopo un pò sorridendole gentilmente le ho detto: “mi spiace, dobbiamo solo avere un po’ di pazienza”

Mentre tenevo la mano al mio fidanzato lei mi ha guardata e mi ha risposto amaramente: “semplice per te, non hai figli a casa a cui badare”

Io non ho figli perché non posso averli…. Il cancro, esatto… quindi ho risposto con tranquillità “non siamo tutti così fortunati signora, vorrei tanto averli”

A quel punto, cercando di evitare una lite ,il mio fidanzato  mi ha bloccata.

Questo mi ha fatto pensare…

Ho oltrepassato la linea? Avrei dovuto mantenere la calma? Sapevo che la signora era stressata e probabilmente con tutti i suoi problemi personali  e io non intendevo essere sgarbata, ma non volevo neppure che lei sminuisse me e il dolore che provo.

(In italiano questo tipo di pensieri sarebbero tradotti con il temine “masturbazione mentale”, non credo ci sia un termine equivalente in inglese, significa che stai giocando con la tua mente e che ciò non genererà nulla).

Questo è il problema, come donne non siamo mai incoraggiate a stabilire dei confini e dire ciò siamo disposte ad accettare oppure no, tendiamo spesso a pensare che siamo sbagliate, o temiamo di esser percepite come stronze!

E anche riguardo ai miei dubbi interiori… che si fottano…

Credo onestamente che tutto inizi quando siamo piccole, vediamo come le nostre madri si lasciano trattare dagli altri. Sono consapevole che le cose si stanno muovendo, ma non così convinta che stiano cambiando del tutto.

Sono anche convinta che questa ossessione per la magrezza è parte del problema… vogliamo restringerci, occupare sempre meno spazio nel mondo, essere più leggere per le spalle di altri… e io penso e dico (a tutti gli uomini, donne, bambini e unicorni) e vi prego di perdonare il mio francesismo… che si fottano tutte queste stronzate!

Questo potrebbe sembrare un post femminista ma credo non lo sia, credo che i problemi umani siano i problemi di tutti, anche se trattano tema razziali, di genere, lgbt e molte altre cose.

Quindi ragazze e ragazzi… sappiate cosa non siete disposte ad accettare in un rapporto interpersonale e quando quel qualcosa accade uscite dalla porta, ciò non significa che meritate per forza qualcosa di meglio, ma sicuramente qualcosa di diverso, l’amore non deve farvi sentire incapaci, ignorate e stupide!

Fatemi terminare con una citazione femminista (Mi contraddico?  Benissimo, e allora mi contraddico, Sono grande e grosso, contengo moltitudini – Walt Whitman!)

Vorrei davvero leggere alcuni vostri pensieri al riguardo.

Con amore,

Xx

 

Lisa

 

  1. QUESTO E’ FANTASTICO
  2. QUESTO E’ COMPLICATO
  3. QUESTO FA SCHIFO
  4. QUESTO POTREBBE ESSERE OK
  5. QUESTO E’ FANTASTICO

Ma non preoccupatevi, oggi sono ancora un idiota!

Dico sempre che il lavoro creativo è come un enorme giostra delle montagne russe, e cavolo si, ho ragione anche questa volta!

Parlando del processo creativo… in questi ultimi dieci giorni ho avuto un interruzione nella stesura del mio romanzo mentre fino ad ora non c’era stata nessuna pausa. Ero abbastanza innamorata di ciò che avevo scritto fino a quando proprio ieri ho letto ad alta voce a mia madre per avere una sua opinione.

E proprio in quel momento ho capito di essere un idiota, perché…

“l’arte dovrebbe confortare il disturbato e disturbare il confortevole” E credo che il mio libro non raggiunga davvero questo ambizioso obiettivo… Ma questa volta persevererò, non cancellerò, né smetterò di scrivere per 10 giorni. E farò questo per tre motivi: 1.     Vorrei vedere il mio libro pubblicato ancora in questo secolo2.     Devo battermi, crescere e persistere!3.     Forse dovrei smettere di ambire alla fama di Dostoevskij e Milan Kundera ed accettare che anche scrivere un libro “ok” potrebbe essere piuttosto cool, vorrebbe dire che ho seguito le mie ambizioni e passioni. … nella speranza che queste affermazioni mi convinceranno a procedere con un passo veloce come quando mi sentivo un genio.

Qualche pensiero a riguardo?

Xx  Lisa

 

A little preview of our “engagement photoshoot” here in Rome, before my post about the beauties of this city !

 

Con questo blog vorrei condividere tutte le avventure che ho avuto, ho e avrò il piacere di vivere, quindi… cosa succederà prossimamente nella mia vita?

Il mese prossimo visiterò Roma, la Sardegna, Milano e Cipro, quindi potete aspettarvi molti consigli, fotografie e pensieri!

Durante l’anno a venire mi sposerò parecchie volte (con lo stesso favoloso ragazzo ovviamente) … il primo “si” accadrà alle Maldive in agosto, nel maggio del 2019 il matrimonio avverrà a Brescia, Italia, e probabilmente in inverno anche a Los Angeles con una cerimonia tradizionale iraniana… quindi aspettatevi molti altri consigli riguardanti viaggi per matrimoni, matrimoni in generale e forse qualche post sdolcinato sull’amore, perdonatemi ma non posso farne a meno!!

A Dicembre sarà in uscita il mio secondo libro… una delle notizie più emozionanti per me!

I primi due mesi del prossimo anno saranno dedicati ad un lungo viaggio, quasi un giro del mondo, che porterà me e mio marito a scoprire posti fantastici come Ushuaya – Argentina – Giappone – Botswana – Vietnam e molto altro…

Ho pensato che con tutte le esperienze incredibili in arrivo avrei dovuto scrivere un diario… quindi perché non condividere con altre persone, scambiarsi idee e buona energia?

In ultimo (non d’importanza) sono sopravvissuta al cancro per tre volte e certamente, prima o poi, la mia dolorosa storia farà un apparizione…

Questo è solo il mio primo post, spero di avervi dato un idea di alcune tra le molte cose che vi racconterò. Sarebbe stato impossibile far rientrare tutti i miei interessi in questa piccola pagina… quindi, teniamoci in contatto!

Xx

Lisa